Archivio per maggio, 2009

giovedì 21 maggio 2009

ImageSono iniziate le riprese italiane (per ora senza il cast) di The Twilight Saga: New Moon, che verrà girato a Montepulciano nei prossimi giorni. Il cast principale sarà sul set dal 26 al 29 maggio…

Image

Fonte: Eagle Pictures

In attesa che arrivi il cast, sono iniziate le riprese italiane di seconda unità (scene di paesaggio o di contorno senza gli attori principali) di The Twilight Saga: New Moon, il sequel di Twilight.

Mancano davvero pochi giorni all’arrivo degli attori sul set a Montepulciano, e nel frattempo la troupe sta allestendo le scenografie in esterni e girando qualche scena con elicotteri: trovate un ottimo reportage su TwilightItalia, con informazioni anche sulla possibilità o meno di avvicinarsi al centro città nei giorni delle riprese. La città di Montepulciano è stata addobbata di drappi e stendardi rossi, e sul set è arrivata anche la Porche che guiderà Alice Cullen, che sarà guidata da uno stuntman (vestito da donna!)

Le riprese con il cast principale si terranno dal 26 al 29 maggio, come spiega la Eagle Pictures in questo comunicato stampa:

Tra pochi giorni il cast al completo arriva in Italia per girare a Montepulciano i due capitoli che nel libro NEW MOON, secondo episodio della saga Twilight, sono ambientati a Volterra. Il set ovviamente sarà blindatissimo.
Domani Pattinson vola da Cannes a Roma. Dopodiché andrà in macchina a Montepulciano. Le riprese sul set italiano iniziano il 26 maggio e finiscono il 29. Questa la cast list di Montepulciano:

New MoonKristen Stewart – Bella
Robert Pattinson – Edward
Ashley Greene –  Alice Cullen
Daniel Cudmore – FELIX – VOLTURO
Charlie Bewley – DEMETRI – VOLTURO
Dakota Fanning – JANE – VOLTURO
Chris Weisz- regista

Il 30 maggio a montepulciano ci sarà il raduno di tutte le italian twilighters, attese oltre 5.000 ragazzine. Tante vengono dall’ estero c’è chi arriva addirittura dal giappone. Non c’è più un hotel libero nel raggio di 20 km.

Nel frattempo il centro storico di Montepulciano si prepara ad accogliere il set.
L’ Androne del palazzo comunale attribuito al Michelozzo, grande architetto rinascimentale fiorentino, e il famosissimo chiostro sono stato tinteggiati di rosso cupo, sotto gli occhi attenti dei tecnici e dell’ amministrazione comunale. Da settimane file di ragazzine si fotografano davanti all’ androne.
In piazza Grande è stata appena ultimata la fontana descritta nel libro, è lunga 7 metri e realizzata in legno e carta pesta.

Per il casting delle comparse fatto nei giorni scorsi si sono presentate oltre 6.000 persone di cui 4.000 donne.

Il 30 maggio il cast lascerà l’italia, mentre il 31 maggio Pattinson, kristen Stewart e Taylor Lauter dovranno essere a LA per gli MTV Movie Awards, dove sarà finalmente presentata in anteprima assoluta la prima clip tratta da New Moon per la durata di 1 minuto.

NewMoonVolterra segnala il programma esatto delle riprese, che come vi abbiamo detto in realtà sono già iniziate ma senza cast.

Infine, Yahoo Movies ha pubblicato la versione italiana del teaser poster di New Moon. E’ identico a quello americano, a parte il logo Eagle Pictures, ma per lo meno ci conferma una cosa: anche da noi il film si chiama The Twilight Saga: New Moon.

Scritto da Melissa Rosenberg e diretto da Chris Weitz, New Moon esce il 20 novembre 2009. Il terzo episodio, Eclipse, diretto da David Slade, esce il 30 giugno 2010.

Annunci

Girellando sul web ho trovato questa notizia fresca fresca, ma non ho la più assoluta certezza del tasso di verità. Io intanto la pubblico:

E’ finalmente arrivato il giorno di inizio riprese di “New Moon” sequel del fenomeno “Twilight”, un’onda di passione generata dai libri di Stephenie Meyer e poi dal film, uscito nel novembre 2008, con Robert Pattinson (Edward, il vampiro “gentile”) e Kristen Stewart (Bella, la giovane che intreccia una storia d’amore platonica e un po’ impossibile con il vampiro). Domani 20 maggio la troupe girerà a Montepulciano e per i prossimi dieci giorni, fino al 29 maggio, la cittadina senese sarà invasa da migliaia di fan irriducibili, che hanno portato la produzione ad allungare il casting per far partecipare alla lavorazionbe del film il maggior numero possibile di amanti della saga. L’amministrazione comunale e l’ufficio Vigili Urbani, hanno provveduto al piano di viabilità

 

limitando al transito una buona parte delle vie di Montepulciano ed ovviando ai problemi di parcheggio per le strutture ricettive che si trovano, numerose, lungo il cxentro storico. Il programma di massima delle riprese è il seguente:  Nelle giornate di mercoledì 20 e giovedì 21 maggio saranno effettuate riprese aeree e da terra lungo la Strada Provinciale 40 (zona Castelluccio – La Foce, dalle 7.30 alle 9.00), Strada Provinciale 88 (da Monticchiello, dalle 9.00 alle 12.00), lungo Via di S.Bartolomeo, a Montepulciano, dalle 12.00 alle 12.30, Via S.Biagio e Piazza Grande, orientativamente fino alle ore 19.00. Venerdì 22 maggio le riprese interesseranno, dalle 7.30 alle 19.30, il centro storico di Montepulciano così come martedì 26. Da mercoledì 27 a venerdì 29, salvo imprevisti meteo, la lavorazione interesserà soprattutto Piazza Grande e il Palazzo Comunale.  MONTEPULCIANO STIAMO ARRIVANDOOO!!!

 

<!– –>

Twilight sequelUna signora di St Louis sarebbe casualmente venuta in possesso di una copia della sceneggiatura di uno dei film hollywoodiani più attesi della prossima stagione. La signora infatti avrebbe trovato lo script del seguito di Twilight in un cassonetto della spazzatura.

Casey Ray, così si chiama la signora, ha infatti trovato due plichi contenenti copia dele testo di New Moon, mentre il secondo si riferisce ad un differente film dal titolo Memories. La signora avrebbe deciso spontaneamente di restituirli agli rispettive case produttrici, ottenendo in cambio la promessa di un invito all’anteprima mondiale del film.

Il curioso ritrovamente è stato effettuato fuori da un hotel dove Ray stava aspettando il fidanzato al termine del lavoro. L’albergo in questione, in quei giorni, ospitava alcune personalità del mondo del cinema presenti a St. Louis per le riprese del nuovo film di George Clooney dal titolo Up in the Air. Non è chiaro come e perchè i maoscritti fossero finiti fra la spazzatura.

Nel cast del film di Clooney è presente anche l’attrice Anna Kendrick, che ha un ruolo anche nella saga di Twilight, ma una sua portavoce ha assicurato che la Kendrick non avrebbe mai abbandonato il compione in questo modo.

L’avvocato di Casey Ray ha confermato che la donna non ha mai pensato di trarre guadagno dalla sua scoperta, magari vendendo il plico ad un tabloid. Piuttosto avrebbe voluto conservare l’incarto come un pezzo da collezione. La storia ha quindi un lieto fine, anche se il tutto sembra frutto del sapiente lavoro di un abile ufficio stampa, ovvio che non sapremo mai come è andata veramente la vicenda!

martedì 19 maggio 2009

C’è un triangolo amoroso in piena regola sulla prima locandina di New Moon, il sequel del fortunatissimo film di vampiri con Robert Pattinson

Image

Fonte: BadTaste.it

E’ uscito nella notte il primo poster di New Moon, il sequel di Twilight, che ritrae Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner. Potete vederlo su BadPoster cliccando qui.

Scritto da Melissa Rosenberg e diretto da Chris Weitz, New Moon esce il 20 novembre 2009. Il terzo episodio, Eclipse, diretto da David Slade, esce il 30 giugno 2010.

Modello Twilight

Pubblicato: 19 maggio 2009 in Twilight Saga

Come vi abbiamo sempre detto, la rubrica ‘filmsharing’ non vuole soltanto essere un bollettino di guerra degli scontri legali tra major e bittorrentisti, ma anche e soprattutto cercare di vedere quanto (e come) Internet stia cambiando (o meno) il modo di vendere e diffondere opere cinematografiche. Il caso di Twilight, distribuito in Italia da Eagle Pictures, è in questo senso molto interessante. E non perché rappresenti un esempio rivoluzionario e ultratecnologizzato, ma proprio perché invece sembra un uovo di Colombo: trattare bene i fan e dedicare loro, grazie a Internet (e quindi con costi limitati), molta attenzione, ovviamente ripagata dai dati. Tutto ovvio e chiaro anche a un bambino di 4 anni? Sì, ma probabilmente quello reso celebre da Groucho Marx, considerando che di esempi analoghi in Italia non se ne vedono. E non si può certo dire che manchino prodotti che potrebbero suscitare lo stesso (se non maggiore) interesse, ma evidentemente si preferisce puntare solo sulle sponsorizzazioni forti o sulle megafeste per vip. Ma quali sono stati i risultati del dvd di Twilight? Ce ne parla Matteo Calatroni di Eagle Home Video:

Non è possibile fornire dati di vendita precisi, soprattutto se per copie vendute intendiamo quelle effettivamente acquistate dai consumatori, dato che non esiste una rilevazione completa e precisa delle vendite al pubblico. Possiamo senza dubbio citare il fatto che abbiamo distribuito più di 400.000 copie di Twilight nelle varie versioni e che, dalla settimana del lancio, Twilight è stato il titolo più venduto per ben quattro settimane consecutive, secondo i dati Gfk, società che rileva le vendite al pubblico su un panel di mercato rappresentativo.
Per questo motivo non è facile fare paragoni diretti con altri prodotti. Di certo si può dire che Twilight è di gran lunga il titolo più venduto dell’anno e che titoli di animazione e live action che hanno dato risultati di box office superiori a Twilight hanno invece performato meno bene nell’uscita home video.

TwilightEcco, il dato più interessante (a parte il fatto che in Italia manchi una struttura che monitori accuratamente le vendite precise) è proprio il fatto che Twilight abbia venduto più di prodotti che hanno funzionato meglio al cinema. Insomma, i fan di Twilight avevano una gran voglia di comprare questo prodotto, mentre gli spettatori di altre pellicole (che magari avevano raccolto più soldi in sala) meno. Inoltre, un punto interessante è che i fan di Twilight sono chiaramente più esperti della media degli spettatori comuni per quanto riguarda Internet (come dimostrato dai tanti siti dedicati al fenomeno) e quindi non dovrebbero certo avere problemi a trovare (se volessero) copie pirata in giro, anche considerando l’uscita americana che ha preceduto di un paio di settimane quella italiana. Eppure, nonostante questo presunto ‘svantaggio’, il film ha venduto alla grande. Ma cosa ha fatto la Eagle a livello Internet?

Per l’uscita di Twilight abbiamo realizzato il minisito dedicato www.twilight.eagledvdshop.it, che ha registrato risultati eclatanti. Dal 16 marzo, giorno della messa on line, al 30 aprile il sito ha ricevuto oltre 120.000 visite (80.000 visitatori unici), si sono registrati al sito oltre 40.000 utenti, dei quali più di 37.000 partecipano al concorso Twilight Theme, e abbiamo ricevuto più di 700 contributi dagli utenti (poesie e immagini).

Il grande successo è testimoniato anche dai risultati di vendita sul sito di e-commerce www.eagledvdshop.it, dove abbiamo registrato un volume di vendite decisamente superiore a tutti gli altri titoli che abbiamo distribuito e crediamo di essere arrivati al livello dei principali operatori del mercato delle vendita di DVD on-line. Ne ha ovviamente beneficiato anche il sito home video http://www.eagledvdshop.it che in questo periodo ha registrato i migliori risultati dell’anno in termini di visite e pagine viste.

Insomma, a parte Twilight, anche gli altri prodotti della Eagle hanno sicuramente beneficiato della ‘coda lunga’ provocata da questo film fenomeno. E il gradimento della gente?

I fan si sono subiti infiammati, ancora prima dell’uscita del prodotto, per le iniziative che abbiamo studiato per loro. Innanzitutto le edizioni speciali, ricche di contenuti extra e di gadget (tra i quali il più apprezzato è stata sicuramente la borsa), hanno catalizzato la loro attenzione. Una volta messo il prodotto sul mercato abbiamo ricevuto diversi commenti entusiastici sulla confezione con l’effetto rainbow che aggiunge un tocco di eleganza al prodotto stesso.

Grande apprezzamento anche per il concorso Twilight Theme, sia per i premi in tema con il film (dalla Volvo di Edward al telefono di Bella, dagli occhiali di Edward allo zainetto di Bella), sia per la possibilità di vincere un pass esclusivo per il set italiano di New Moon.

Anche qui, massima fidelizzazione e grandi consensi da parte dei clienti, che poi è l’Abc del marketing e della vendita. In tutto questo, qual è la lezione che si può imparare?

Distribuire un titolo con queste caratteristiche nel 2009 ci ha insegnato che per raggiungere simili risultati è bene utilizzare un mix di elementi sempre più articolato e puntare ad aspetti come la qualità del prodotto, l’attenzione ai dettagli e alle richieste dei consumatori  e l’utilizzo del web come strumento promozionale e di comunicazione a due vie, in grado di raggiungere i fan e dialogare con le community di potenziali clienti.

In tal senso ci sono stati di grande aiuto il blog La gazzetta di Forks, il minisito dedicato e il sito di e-commerce che ci hanno anche permesso di capire in anticipo la portata del fenomeno e puntare ad un risultato che molti credevano irraggiungibile.

E per quanto riguarda il futuro dell’home video e del download?

Il mercato home video è in un momento di transizione. Non si può dire quanto durerà questa fase e quali scenari si presenteranno nei prossimi anni. Certamente la crescita del supporto Blu-ray darà ossigeno a tutto il comparto che in ogni caso è destinato a non esaurirsi perché ci sarà sempre chi vorrà fruire in maniera ottimale dell’intrattenimento domestico tramite DVD e Blu-ray. Non è da escludere che potrà avere una certa diffusione la fruizione di film tramite download legale via internet, ma un punto cruciale in questo senso è la lotta alla pirateria e al download illegale. Finché il panorama rimane immutato e non saranno prese serie iniziative a livello di normativa e di “formazione” culturale, volte al superamento di questa situazione di illegalità diffusa, non crediamo sia possibile parlare di uno sviluppo concreto del download di film a pagamento, almeno nel nostro paese. Nel caso, invece, ci siano i presupposti per lavorare in un ambito diverso, non dominato dall’illegalità, Internet potrebbe essere un nuovo modo per raggiungere quei milioni di persone che continuano ad appassionarsi con i film e il mondo del cinema.

Come vi abbiamo sempre detto, la rubrica ‘filmsharing’ non vuole soltanto essere un bollettino di guerra degli scontri legali tra major e bittorrentisti, ma anche e soprattutto cercare di vedere quanto (e come) Internet stia cambiando (o meno) il modo di vendere e diffondere opere cinematografiche. Il caso di Twilight, distribuito in Italia da Eagle Pictures, è in questo senso molto interessante. E non perché rappresenti un esempio rivoluzionario e ultratecnologizzato, ma proprio perché invece sembra un uovo di Colombo: trattare bene i fan e dedicare loro, grazie a Internet (e quindi con costi limitati), molta attenzione, ovviamente ripagata dai dati. Tutto ovvio e chiaro anche a un bambino di 4 anni? Sì, ma probabilmente quello reso celebre da Groucho Marx, considerando che di esempi analoghi in Italia non se ne vedono. E non si può certo dire che manchino prodotti che potrebbero suscitare lo stesso (se non maggiore) interesse, ma evidentemente si preferisce puntare solo sulle sponsorizzazioni forti o sulle megafeste per vip. Ma quali sono stati i risultati del dvd di Twilight? Ce ne parla Matteo Calatroni di Eagle Home Video:

Non è possibile fornire dati di vendita precisi, soprattutto se per copie vendute intendiamo quelle effettivamente acquistate dai consumatori, dato che non esiste una rilevazione completa e precisa delle vendite al pubblico. Possiamo senza dubbio citare il fatto che abbiamo distribuito più di 400.000 copie di Twilight nelle varie versioni e che, dalla settimana del lancio, Twilight è stato il titolo più venduto per ben quattro settimane consecutive, secondo i dati Gfk, società che rileva le vendite al pubblico su un panel di mercato rappresentativo.
Per questo motivo non è facile fare paragoni diretti con altri prodotti. Di certo si può dire che Twilight è di gran lunga il titolo più venduto dell’anno e che titoli di animazione e live action che hanno dato risultati di box office superiori a Twilight hanno invece performato meno bene nell’uscita home video.

TwilightEcco, il dato più interessante (a parte il fatto che in Italia manchi una struttura che monitori accuratamente le vendite precise) è proprio il fatto che Twilight abbia venduto più di prodotti che hanno funzionato meglio al cinema. Insomma, i fan di Twilight avevano una gran voglia di comprare questo prodotto, mentre gli spettatori di altre pellicole (che magari avevano raccolto più soldi in sala) meno. Inoltre, un punto interessante è che i fan di Twilight sono chiaramente più esperti della media degli spettatori comuni per quanto riguarda Internet (come dimostrato dai tanti siti dedicati al fenomeno) e quindi non dovrebbero certo avere problemi a trovare (se volessero) copie pirata in giro, anche considerando l’uscita americana che ha preceduto di un paio di settimane quella italiana. Eppure, nonostante questo presunto ‘svantaggio’, il film ha venduto alla grande. Ma cosa ha fatto la Eagle a livello Internet?

Per l’uscita di Twilight abbiamo realizzato il minisito dedicato www.twilight.eagledvdshop.it, che ha registrato risultati eclatanti. Dal 16 marzo, giorno della messa on line, al 30 aprile il sito ha ricevuto oltre 120.000 visite (80.000 visitatori unici), si sono registrati al sito oltre 40.000 utenti, dei quali più di 37.000 partecipano al concorso Twilight Theme, e abbiamo ricevuto più di 700 contributi dagli utenti (poesie e immagini).

Il grande successo è testimoniato anche dai risultati di vendita sul sito di e-commerce www.eagledvdshop.it, dove abbiamo registrato un volume di vendite decisamente superiore a tutti gli altri titoli che abbiamo distribuito e crediamo di essere arrivati al livello dei principali operatori del mercato delle vendita di DVD on-line. Ne ha ovviamente beneficiato anche il sito home video http://www.eagledvdshop.it che in questo periodo ha registrato i migliori risultati dell’anno in termini di visite e pagine viste.

Insomma, a parte Twilight, anche gli altri prodotti della Eagle hanno sicuramente beneficiato della ‘coda lunga’ provocata da questo film fenomeno. E il gradimento della gente?

I fan si sono subiti infiammati, ancora prima dell’uscita del prodotto, per le iniziative che abbiamo studiato per loro. Innanzitutto le edizioni speciali, ricche di contenuti extra e di gadget (tra i quali il più apprezzato è stata sicuramente la borsa), hanno catalizzato la loro attenzione. Una volta messo il prodotto sul mercato abbiamo ricevuto diversi commenti entusiastici sulla confezione con l’effetto rainbow che aggiunge un tocco di eleganza al prodotto stesso.

Grande apprezzamento anche per il concorso Twilight Theme, sia per i premi in tema con il film (dalla Volvo di Edward al telefono di Bella, dagli occhiali di Edward allo zainetto di Bella), sia per la possibilità di vincere un pass esclusivo per il set italiano di New Moon.

Anche qui, massima fidelizzazione e grandi consensi da parte dei clienti, che poi è l’Abc del marketing e della vendita. In tutto questo, qual è la lezione che si può imparare?

Distribuire un titolo con queste caratteristiche nel 2009 ci ha insegnato che per raggiungere simili risultati è bene utilizzare un mix di elementi sempre più articolato e puntare ad aspetti come la qualità del prodotto, l’attenzione ai dettagli e alle richieste dei consumatori  e l’utilizzo del web come strumento promozionale e di comunicazione a due vie, in grado di raggiungere i fan e dialogare con le community di potenziali clienti.

In tal senso ci sono stati di grande aiuto il blog La gazzetta di Forks, il minisito dedicato e il sito di e-commerce che ci hanno anche permesso di capire in anticipo la portata del fenomeno e puntare ad un risultato che molti credevano irraggiungibile.

E per quanto riguarda il futuro dell’home video e del download?

Il mercato home video è in un momento di transizione. Non si può dire quanto durerà questa fase e quali scenari si presenteranno nei prossimi anni. Certamente la crescita del supporto Blu-ray darà ossigeno a tutto il comparto che in ogni caso è destinato a non esaurirsi perché ci sarà sempre chi vorrà fruire in maniera ottimale dell’intrattenimento domestico tramite DVD e Blu-ray. Non è da escludere che potrà avere una certa diffusione la fruizione di film tramite download legale via internet, ma un punto cruciale in questo senso è la lotta alla pirateria e al download illegale. Finché il panorama rimane immutato e non saranno prese serie iniziative a livello di normativa e di “formazione” culturale, volte al superamento di questa situazione di illegalità diffusa, non crediamo sia possibile parlare di uno sviluppo concreto del download di film a pagamento, almeno nel nostro paese. Nel caso, invece, ci siano i presupposti per lavorare in un ambito diverso, non dominato dall’illegalità, Internet potrebbe essere un nuovo modo per raggiungere quei milioni di persone che continuano ad appassionarsi con i film e il mondo del cinema.