New Moon come Twilight: così nasce una colonna sonora di successo

Pubblicato: 2 novembre 2009 in Twilight Saga
Tag:

Per la prima volta la musica di un sequel balza al primo posto delle classifiche proprio come la prima “puntata” della saga

ROMA (2 novembre) – Non poteva non essere così. La colonna sonora di New Moon balza in testa alla classifica dei duecento dischi più venduti negli Stati Uniti e stabilisce un record: per la prima volta sia una soundtrack (Twilight ha venduto oltre tre milioni di copie) sia il suo sequel guadagnano i primi posti. New Moon è inoltre nominata agli American Music Awards che si terranno il 22 novembre presso il Nokia Theatre di Los Angeles e gli artisti che vi hanno partecipato partiranno in tour dal 6 novembre, ogni volta accompagnati da alcuni attori del cast (non i due protagonisti però).

Anche in Italia il disco, pubblicato il 16 ottobre, si è posizionato subito in cima alla classifica delle compilation e ci si aspetta un nuovo boom all’uscita del film, quando le canzoni diventeranno parti imprescindibili delle scene. L’attitudine devozionale per la saga e tutte le sue propaggini commerciali prometteva che, aldilà della qualità musicale del disco, le vendite sarebbero andate bene, ma, fortuna, la squadra che ha deciso i brani è capitanata da Alexandra Patsavas (già selezionatrice in Grey’s anatomy e Gossip girl), capace di attingere all’ambiente indie e portare quella musica al grande pubblico. La produzione ha lavorato sulla scelta delle canzoni per otto mesi e stavolta si è trovata a valutare tra le centinaia di proposte giunte da artisti entusiasti di partecipare al progetto.

Il regista Chris Weitz ha chiesto a molti di loro di vedere le sequenze per comporre suggestioni adeguate, inoltre ha apportato alcuni cambiamenti rispetto al libro, rendendolo “meno gotico e più rinascimentale” per alleggerire l’atmosfera, di conseguenza le canzoni sono spesso acustiche, eteree e meno scure di quanto didascalia vorrebbe. Nell’adattamento cinematografico l’idea di sostituire le allucinazioni auditive di Bella con quelle visive permette (oltre a mostrare astutamente più spesso il bel volto del vampiro Edward) di lasciare ampio spazio all’accompagnamento musicale ogni qual volta lei si lanci in situazioni di pericolo.

La lista è interessante, conta nomi già affermati come il cantante dei Radiohead Thom Yorke (la sua elettronica Hearing damage ricorda il progetto solista The Eraser), i Killers con A white demon love song, i Muse (che hanno fornito una nuova versione di I belong to you), altri meno noti come Death Cab For Cutie (la cui Meet me on the equinox è corredata dal video con Robert Pattinson, Kristen Stewart e i Volturi), i bravi Black Rebel Motorcycle Club con Done all wrong, Editors con No sound but the wind, Sea Wolf con The violet hour (che accompagna la scena della festa di Bella, da cui tutto parte), Ok Go con Shooting the moon (sull’incontro da piccoli fra Bella e il licantropo Jacob), Anya Marina con Satellite heart, Lykke Li con la nenia Possibility (che segue il crollo psicologico di Bella dopo l’abbandono) e la struggente quanto basta Roslyn di Bon Iver & St.Vincent sulla centrale scena della separazione.

New Moonesce fra venti giorni, vedremo se la sinergia fra suono e immagini sarà riuscita e se avrà almeno il merito di introdurre il giovane pubblico a musica da cui generalmente non viene raggiunto.

Fonte: IlMessaggero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...